+39 335 633 9927 nicola@ughi.it

Maniscalchi

Maniscalchi – Foto d’autore e dittici fotografici

 
Il ritratto non è una foto-tessera. Il ritratto è da secoli un’interpretazione di un volto o di una persona nella sua interezza.
Oltre a essere un indispensabile strumento nell’ambito della fotografia corporate, in altri contesti il ritratto può essere il mezzo ideale per dare vita a una ricerca estetica attraverso la foto d’autore.
 
La capacità del fotografo esperto e la vera bellezza del progetto stanno nel mostrare il soggetto anche al di là del proprio aspetto fisico o di ciò che nascondono le apparenze. È necessario cercare di andare a fondo e scovare la straordinarietà del singolo individuo, valorizzando la persona nella sua totalità, raccontando la sua storia e lasciando una traccia unica, capace di emozionare.
 
Attraverso questo progetto, ho realizzato otto dittici fotografici, entrando in contatto con un’attività molto antica e tentando di catturare con le mie fotografie i lavoratori- artisti protagonisti di questo mestiere, il quale è infatti anche una vera e propria forma d’arte.
 
I maniscalchi rappresentano un antico mestiere, qui raccontato attraverso la foto d’autore. L’alternanza di mani e figure rende la narrazione dinamica. I colori tenui, la scelta di una unica fonte di luce e di uno sfondo reale trasportano lo spettatore all’interno di una scuderia, quasi a sentire i martelli che battono sugli zoccoli o le incudini che forgiano i ferri. Chi guarda, si trova immerso in un racconto.
 
Tutto parte da un’idea estetica iniziale, che si concretizza trasformandosi in realtà in queste opere, attraverso la dualità delle immagini. In ogni dittico, accanto al ritratto del maniscalco, vi è infatti il dettaglio sugli strumenti e sulle mani dell’uomo al lavoro.
 
Maniscalchi è un progetto personale caratterizzato da semplicità e spontaneità, per documentare, condividere e rendere omaggio a questi artigiani che svolgono con amore il proprio mestiere.